Subentro (riapertura misuratore)

a) Dati da comunicare:
 
1)  Indirizzo Utenza
2)  Recapito della fattura (bolletta) – se diverso da indirizzo Utenza;
3)  Destinazione  d’uso  della  fornitura  (domestico  residente,  domestico  non  residente,  non  domestico,  temporaneo,
antincendio);
4)  Codice fiscale;
5)  Matricola misuratore.
b) Documenti da presentare
 
1)  Copia del  documento  di  attestazione  di  uso  legittimo  dell’immobile  (Titolo  di  proprietà/Locazione/comodato  ovvero
nulla osta del proprietario dell’immobile a sottoscrivere il contratto di fornitura idrica);
2)  Copia dei dati catastali dell’unità immobiliare servita;
3)  In alternativa ai documenti di cui ai punti 1 e 2 è possibile produrre il Modulo –Dichiarazioni sostitutive di Certificazioni 
4)  Copia del documento di riconoscimento;
5)  In  caso  di  delega:  Delega  per  la  sottoscrizione  del  contratto  di  fornitura  idrica  con  copia  del  documento  di
riconoscimento del delegante.
Nei casi specifici di seguito riportati si aggiungono, ai documenti di cui sopra, i seguenti:
CASO 1) ATTIVITA’ PRODUTTIVE E/O PERSONE GIURIDICHE:
1) Copia della visura camerale (aggiornato a non più di 3 mesi).
2) Codice fiscale / P. IVA.
CASO 2) CONDOMINI
1)  Copia del Verbale di nomina dell’amministratore o dichiarazione sostitutiva attestante la qualifica dell’amministratore;
2)  Codice fiscale Condominio.
CASO 3) ASSOCIAZIONI:
1)  Copia del Verbale di nomina o dichiarazione sostitutiva di Certificazione Presidente/Amministratore/Tesoriere con poteri
di rappresentanza legale;
2)  Codice fiscale Associazione.
Costi da sostenere: Spese contrattuali: euro 34,61 (comprensivo di IVA al 10%) + imposte di bollo: euro 16,00