Bonus Idrico

Gentile Cliente,

La informiamo che l’ARERA con delibera n. 897/2017/R/idr ha introdotto il bonus sociale idrico con decorrenza 01.07.2018.
Gli utenti del settore idrico in condizioni di disagio economico potranno usufruire di uno sconto in bolletta attraverso il Bonus sociale idrico.

All’agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente (Isee) inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico,  condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas.

Si informa che l’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), con Delibera n. 499/2019/R/idr del 03.12.2019, ha aggiornato con decorrenza 01.01.2020 il valore soglia dell’ISEE per l’accesso delle famiglie economicamente svantaggiate al  Bonus Sociale Idrico di cui al DCPM del 13.10.2016 ponendo tale valore pari a euro 8.265,00.

La richiesta va presentata al proprio Comune di residenza (o ai Caf delegati dal Comune) congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas e, quando accettata, permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) alla tariffa agevolata di euro 0,492845/mc per ciascun componente il nucleo familiare. Lo sconto verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto diretto, mentre l’utente indiretto, cioè la famiglia che vive in un condominio e non ha un contratto proprio di fornitura idrica, riceverà il Bonus sociale in un’unica soluzione dal gestore del servizio idrico con le modalità individuate da quest’ultimo (ad esempio su conto corrente o con assegno circolare non trasferibile).

Con l’introduzione del Reddito di Cittadinanza (RdC) e della Pensione di Cittadinanza (PdC) (che è la denominazione che assume il Reddito di Cittadinanza per i nuclei familiari composti esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore a 67 anni), istituito con DL 4/19 e convertito in Legge 26/19, sono state introdotte alcune novità anche a livello delle AGEVOLAZIONI per le famiglie economicamente svantaggiate:

1) È stato esplicitamente previsto che ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza fossero estese le AGEVOLAZIONI relative alle TARIFFE ELETTRICHE e le AGEVOLAZIONI relative alla COMPENSAZIONE per fornitura di Gas naturale riconosciute alle famiglie economicamente svantaggiate;

2) È stato abrogato il Reddito di Inclusione – Carta Acquisti previsti dal D.Lgs 147/2017 all’Art. 9 comma 11.

3) Non è stato indicato NULLA relativamente all’estensione ai beneficiari di Reddito di Cittadinanza del Bonus Sociale Idrico;

Pertanto per il riconoscimento del Bonus Idrico ai beneficiari del RdC (Reddito di Cittadinanza) l’indicatore ISEE resta di 8.107,50 euro, come previsto dal DM 29 dicembre 2016 ed è decaduta l’estensione del Bonus Sociale Idrico ai beneficiari di Reddito di Inclusione o Carta Acquisti.

L’Autorità è intervenuta per le opportune modifiche ai Testi Integrati relativi alle Agevolazioni Tariffarie di Acqua (TIBSI) e Luce – Gas (TIBEG), emanando la Deliberazione 165/2019/R/com e con Determina DACU N. 01/2019 del 17.05.2019 ha aggiornato il “Modulo di nuova domanda o rinnovo di Bonus Sociale per il disagio economico” (Modulo A).

Modulistica:

Modulo A – Domanda Nuova o rinnovo

Allegato CF – Fac Simile composizione nucleo ISEE

Allegato D – Fac Simile Deleghe

Allegato FN – Fac Simile Famiglia Numerosa

Allegato H – Dichiarazione Sostitutiva di certificazione

modulo G – Domanda di Rinnovo Semplificata